AL NUOVO LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO TANTO SPORT, MA NON SOLO

Ciao, siamo due studenti della 1^ A del Liceo Scientifico ad indirizzo Sportivo e in questo breve articolo vorremmo farvi conoscere la scuola che frequentiamo. Siamo convinti, infatti, che la scelta del percorso di studio sia fondamentale per la nostra crescita e costituisca la base per la costruzione del nostro futuro.

L’anno scorso siamo stati molto incuriositi da questo nuovo indirizzo di Liceo, perché, oltre ad avere una preferenza per le materie scientifiche, a noi piace molto fare sport e giochiamo a calcio a livello agonistico. Amando lo sport, il nostro sogno più grande è quello di lavorare in questo ambiente come medici sportivi, fisioterapisti o preparatori atletici.

Quindi, attraverso incontri di orientamento e depliant, abbiamo cominciato a chiarirci le idee sul nuovo percorso che non ci dispiaceva…tutt’altro!

Subito, però, si è presentato un problema: le richieste per entrare a far parte dell’unica sezione prevista erano molte e quindi non eravamo sicuri di rientrare tra i fortunati; per settimane abbiamo atteso con ansia che la scuola ci comunicasse la decisione. Alla fine, però, tutto è andato per il verso giusto e oggi siamo due dei ventinove componenti la prima LSSP!

L’indirizzo prevede tre ore di Educazione fisica e tre di Discipline sportive durante le quali pratichiamo sport di squadra e individuali con la collaborazione degli allenatori delle società presenti sul territorio: quest’anno affrontiamo il rugby grazie a Biella Rugby; il basket grazie a Pallacanestro Biella; scherma e ginnastica ritmica grazie alla Pietro Micca.

Ovviamente non facciamo solo sport. E’ un Liceo scientifico e quindi il corso presenta cinque ore di matematica, tre di scienze della terra, due di fisica, quattro di italiano e tre di storia e geografia: insomma, tutte le materie “tipicamente” liceali.

Molti si chiederanno se riusciamo a praticare sport e a studiare allo stesso tempo senza trascurare nessuna delle due attività: diciamo che questo indirizzo ci favorisce perché lavoriamo molto in classe e non ci vengono assegnati troppi compiti; questo è un vantaggio enorme di cui godiamo rispetto ad altri studenti, che magari arrivano a casa, hanno molto da studiare e in più devono anche allenarsi.

In classe con i nuovi compagni l’affiatamento è ottimo: sembra che ci conosciamo da sempre e, ovviamente, le nostre conversazioni sono spesso attinenti ad avvenimenti sportivi…soprattutto il lunedì! Anche con i docenti si è instaurato un buon rapporto: sono molto comprensivi, disponibili al dialogo e ci invitano ad affrontare la cultura dello sport in tutte le sue sfaccettature, non solo in ambito pratico e teorico, ma anche attraverso le altre materie. Questo ci porterà a conoscere lo sport in tutti i suoi aspetti ed è una novità molto interessante.

Nel corso dell’anno effettueremo molte uscite: abbiamo partecipato da poco alla giornata del fair play durante la quale abbiamo cercato di diffondere per la città  questo importantissimo valore; è prevista una giornata di rafting in Valsesia  e a maggio frequenteremo, per quattro giorni  a Rimini, un corso di barca a vela su derive.

Come avrete capito siamo molto soddisfatti della nostra scelta: gli sport “nuovi” che stiamo sperimentando ci entusiasmano; al pomeriggio riusciamo sia a praticare la nostra consueta attività sportiva  sia a studiare con regolarità; l’ambiente scolastico è accogliente e, quindi,  veniamo a scuola per imparare, per stare bene e anche per… divertirci!

Per concludere, consiglieremmo davvero questo indirizzo a tutti i ragazzi appassionati di sport.

Filippo Morello Gabriele Regis     I A LSSPLa I A LSSP del Liceo sportivo

Please follow and like us: