APEX LEGENDS

Oggi, per inaugurare uno spazio dedicato alla recensione dei videogiochi, parleremo di un gioco attualmente famosissimo, un battle royale molto rivoluzionario, grazie alla meccanica dei personaggi (che nel gioco vengono chiamate “leggende”) e alle loro abilità.  

.

Le abilità 

Le abilità (e il loro tempo di ricarica) cambiano di personaggio in personaggio ma sono sempre 3, ovvero un’abilità passiva, una tattica e l’ultimate, con le seguenti caratteristiche: 

  • l’abilità passiva resta sempre attivata fin dall’inizio della partita e non c’è bisogno di ricaricarla, anche se di solito questo tipo di abilità è meno potente delle altre; 
  • l’abilità tattica ha un tempo di ricarica abbastanza basso (da 15 a 30 secondi), che cambia in base alla potenza della stessa ed è generalmente abbastanza forte, non eccessivamente però, visto che le abilità servono a rendere le partite molto diverse l’una dall’altra e, se usate nel modo corretto, possono davvero diventare un “game changer”; 
  •  l’ultimate è un’abilità molto potente, ma con un tempo di ricarica molto alto (dai 2 ai 5 minuti), per cui durante la partita va usata con cautela per evitare di sprecarla. 

.

Le modalità di gioco

Il gioco presenta due modalità di gioco, ovvero il battle royale e l’arena. 

  • Il battle royale rappresenta la modalità classica: ci si catapulta in un’isola senza nessuna dotazione e bisogna trovare armi, accessori, cure per scappare dall’anello e sopravvivere agli altri giocatori, con l’obiettivo di restare gli ultimi in vita e vincere; 
  • l’arena: si parte con 2 squadre composte da 3 persone, disposte in un’area abbastanza piccola; all’inizio di ogni round bisogna comprare (con una valuta che ottieni a inizio partita) armi, attrezzatura e abilità per cercare di eliminare la squadra avversaria, per 3 round consecutivi. 

Valutazione finale

Il gioco è divertente, la grafica realistica, dotata di molte mappe differenti, e ha la possibilità di sbloccare altre leggende con abilità completamente differenti; inoltre, la modalità visiva è in prima persona (il punto di vista da cui si gioca la partita è all’interno del personaggio) e personalmente lo adoro.  È reperibile gratuitamente su tutte le piattaforme e gli ideatori stanno progettando di renderlo anche mobile; quindi, la valutazione è di 9 su 10. 

.

Marco Frassati, 2°F LS.SA.M

Please follow and like us: