Intrecci d’artista: incontro tra arte, scuola, imprenditoria e istituzioni per il territorio

I visitatori del Borgo di Babbo Natale, presso il Ricetto di Candelo, che aprirà le sue porte il prossimo 25  novembre, quest’anno avranno un motivo in più per apprezzarlo:  “Le sciarpe del Ricetto”, frutto della collaborazione tra vari attori del territorio.

L’idea ha origine da due artisti del Ricetto, Piera Oddone e Luigi Ghiardo, che, con il sostegno dell’Amministrazione Comunale e della Pro Loco di Candelo, hanno voluto coinvolgere scuola e impresa nella progettazione e produzione di un bene creato interamente in terra biellese che raccontasse a tutti la bellezza  di  uno dei Borghi più belli d’Italia.

Un ruolo di rilievo nel progetto è toccato agli allievi delle classi IV e V A del corso tessile dell’IIS “Q. Sella” di Biella,  chiamati a proporre una serie di bozzetti da riprodurre  sulla sciarpa. Dopo un’attenta selezione da parte di docenti del corso e dei responsabili dell’ufficio stile di “Lanificio dell’Orso”, che ha tradotto il disegno su tessuto e prodotto le preziose sciarpe, è stato selezionato il disegno di un allievo della classe IV, Damian  Dziatkowski.

“Per me è stata una grande soddisfazione vedere il mio lavoro riprodotto sulle sciarpe. La cosa che più mi ha fatto piacere è stato vedere che il disegno non è stato modificato in alcun modo prima di essere trasferito sul tessuto”, ha dichiarato con orgoglio Damian.

Le “Sciarpe del Ricetto” diventano, quindi, simbolo del territorio che l’ha pensato e realizzato per essere indossato sul cuore: un’emozione che poggia sulle solide basi della cultura del lavoro e della qualità che contraddistinguono l’operosità  biellese.

Le “Sciarpe del Ricetto” rappresentano il frutto concreto di tante mani che hanno creduto  nel progetto e l’hanno realizzato.

Un ulteriore valore aggiunto, infine, è rappresentato dall’impiego degli utili dell’iniziativa in attività di promozione del Ricetto di Candelo.

Please follow and like us: